martedì 11 dicembre 2018

The Palgrave handbook of age diversity and work

Il volume raccoglie una serie di contributi sulle differenze d'età sul lavoro, proponendo alcuni studi che permettono una visione d'insieme attraverso punti di vista afferenti a diverse discipline (management, sociologia, psicologia, scienza dell'organizzazione), ma soprattutto alla gestione del personale. Gli autori presentano le differenziazioni per fasce d'età (millenials, giovani, lavoratori adulti, lavoratori anziani) e si soffermano su diverse tematiche: condizioni di lavoro, retribuzioni, relazioni interpersonali, gestione del personale a seconda dell'età, discriminazioni per via dell'età, etc. Per ciascuna fascia d'età vengono affrontati argomenti specifici, come la pianificazione del ritiro e l'accompagnamento alla pensione per i lavoratori più anziani, o la situazione del mercato del lavoro per i più giovani. Alcuni contributi si focalizzano su determinati contesti nazionali (Europa, Canada, Gran Bretagna) o settoriali.

PARRY Emma - MCCARTHY Jean (eds.),
The Palgrave handbook of age diversity and work.
Basingstoke: Palgrave Macmillan, 2017.

Accessibile
da tutti i PC in rete di ateneo 
o tramite password, per gli utenti abilitati, per le consultazioni da fuori dell'Ateneo. 
 

giovedì 15 novembre 2018

Handbook of personal and organizational transformation

Il volume raccoglie una serie di contributi sul cambiamento organizzativo e sulla trasformazione dei singoli individui all'interno delle organizzazioni ai fini di una trasformazione globale. I contributi prendono spunto dalla letteratura tradizionale sulla cultura organizzativa, sulla leadership e sulla gestione del cambiamento, ma presentano anche i possibili sviluppi e la letteratura d'avanguardia sull'argomento. L'opera è organizzata in quattro parti: la trasformazione personale nei contesti organizzativi (autoconsapevolezza, identità, conoscenza di se stessi, etc.), la trasformazione a livello dirigenziale e di leadership, la trasformazione nei gruppi, la trasformazione dell'organizzazione e la trasformazione nella gestione dell'educazione. L'ultima parte riporta alcuni studi di caso.

NEAL Judi (ed.),
Handbook of personal and organizational transformation.
Cham: Springer, 2018.

Accessibile
da tutti i PC in rete di ateneo 
o tramite password, per gli utenti abilitati, per le consultazioni da fuori dell'Ateneo. 
 

mercoledì 10 ottobre 2018

Nobel per l'economia 2018

Il Nobel per l'economia 2018 è stato assegnato a:
- William D. Nordhaus, professore a Yale, "per l'integrazione del cambiamento climatico nell'analisi macroeconomica di lungo periodo";
- Paul M. Romer, professore presso la Stern School of Business della New York University e precedentemente Chief Economist della World Bank, "per l'integrazione delle innovazioni tecnologiche nell'analisi macroeconomica di lungo periodo".


In biblioteca puoi trovare alcune loro pubblicazioni e puoi accedere ad articoli e working paper da loro pubblicati.

William D. Nordhaus
- Working paper pubblicati dall'autore per National Bureau of Economic Research
- Articoli accessibili tramite Discovery LIUC
- Bibliografia delle sue pubblicazioni in Repec

Paul M. Romer
- Working paper pubblicati dall'autore per National Bureau of Economic Research
- Articoli accessibili tramite Discovery LIUC
- Bibliografia delle sue pubblicazioni in Repec

Pubblicazioni consultabili
da tutti i PC in rete di ateneo o tramite password, per gli utenti abilitati, per le consultazioni da fuori dell'Ateneo.


giovedì 27 settembre 2018

The Palgrave handbook of knowledge management

Il volume presenta uno sguardo d'insieme nel campo del knowledge management attraverso diversi contributi redatti da esperti sul tema e provenienti da molteplici aree disciplinari, conferendo una prospettiva multidisciplinare all'opera. I contributi della prima parte indagano la metodologia di ricerca e lo stato dell'arte degli studi sul knowledge management. Gli argomenti trattati nelle parti successive riguardano i sistemi informativi e le tecnologie dell'informazione, ma comprendono anche temi correlati al knowledge management, come l'apprendimento organizzativo, l'innovazione, la sostenibilità, l'etica della gestione e delle attività economiche, la gestione dei conflitti e delle diversità in contesti multiculturali.

SYED Jawad (ed.),
The Palgrave handbook of knowledge management.
Basingstoke: Palgrave Macmillan, 2018.

Accessibile
da tutti i PC in rete di ateneo 
o tramite password, per gli utenti abilitati, per le consultazioni da fuori dell'Ateneo. 
 

mercoledì 29 agosto 2018

L'impresa di diventare digitale

Il volume raccoglie alcuni contributi di docenti universitari ed esperti sul tema dell'innovazione tecnologica e delle conseguenze che questo processo comporta sull'organizzazione e sulla gestione delle imprese. In particolare, gli autori si soffermano sulle dinamiche in atto nei contesti di domanda-offerta, consumo, sharing economy e industry 4.0 e su ciò che queste dinamiche richiedono in termini di competenze, organizzazione e strategia nei modelli di business. Alcuni contributi si soffermano anche sulla gestione delle informazioni e alla loro sicurezza.

BOCCARDELLI Paolo - IACOVONE Donato (a cura di.),
L'impresa di diventare digitale: come la rivoluzione tecnologica sta influenzando la gestione di impresa.
Bologna: Il mulino, 2017.

Gli argomenti del libro:
Il contesto digitale e il nuovo modello di consumo; Il ruolo centrale delle informazioni nel nuovo paradigma economico; La trasformazione dell'offering abilitata dalla rivoluzione digitale; Le nuove opportunità per il go-to-market e il ruolo della customer experience; Il nuovo paradigma del modello operativo; Le competenze digitali e le implicazioni organizzative; L'evoluzione del business model dettata dalla digital disruption; Il mercato della sharing economy; le smart cities come elemento abilitante; La cyber security.



In biblioteca
alla collocazione: L 658.4062 IMP

martedì 24 luglio 2018

The Palgrave handbook of creativity at work

L'handbook raccoglie una serie di contributi sul ruolo della creatività nelle organizzazioni e nell'ambiente di lavoro. La prima parte introduce l'argomento, descrivendo le principali direzioni teoriche del dibattito e della ricerca sul campo, oltre agli studi delle modalità con cui la creatività viene messa in pratica sul lavoro. Questo aspetto viene approfondito nella seconda parte, dove vengono proposte alcune indagini che prendono spunto da casi di studio specifici (creatività e relazioni sociali, uso del web, relazioni tra creatività e benessere sul lavoro). La terza parte muove un'analisi delle industrie definite creative (imprese artistiche e di intrattenimento, ma anche università e altre istituzioni del mondo dell'educazione), per passare ad una definizione dell'importanza della creatività anche in altri settori. L'ultima parte affronta alcuni aspetti legati alla creatività, come l'innovazione, l'impiego dei mezzi di comunicazione, la sostenibilità e l'etica.

MARTINE Lee - WILSON Nick (eds.),
The Palgrave handbook of creativity at work.
Basingstoke: Palgrave Macmillan, 2018.

Accessibile
da tutti i PC in rete di ateneo
 

mercoledì 18 luglio 2018

Cross-cultural knowledge management

Il volume raccoglie una serie di contributi riguardanti le modalità di gestione della conoscenza in contesti interculturali, molto frequenti nell'internazionalizzazione economica. Nei contributi emerge come gli obiettivi della condivisione di conoscenza in contesti multiculturali dovrebbero essere la comunicazione, la gestione dei conflitti, lo sviluppo di creatività per la nascita di nuove idee e per la costruzione di nuova conoscenza. Vengono esaminati anche gli ostacoli, le tensioni nel processo decisionale e le difficoltà dovute alle differenze culturali dei singoli individui o dei gruppi di persone, con particolare riferimento alle attività economiche nei paesi in via di sviluppo. Gli autori uniscono la teoria a studi di caso svolti su diverse tipologie di organizzazioni, attraverso prospettive pluridisciplinari (management, sociologia, psicologia).

DEL GIUDICE Manlio - CARAYANNIS Elias G. - DELLA PERUTA Rosa Maria (eds.),
Cross-cultural knowledge management:
fostering innovation and collaboration inside the multicultural enterprise.
New York: Springer, 2012.

Accessibile
da tutti i PC in rete di ateneo
 

martedì 10 luglio 2018

Oltre lo studio incrementa la sua collezione

La collezione Oltre lo studio si arricchisce continuamente di nuovi titoli, grazie ai libri e alle pubblicazioni donati da privati. Si tratta di libri di pregio, di interesse letterario o artistico, di storia locale. Ecco i titoli più recentemente inseriti nella collezione.  

CARLOTTI Mariella, cur., 
Dipingere il lavoro: un'antologia di dipinti di Jean-François Millet. 
Varese: Conreo, 2013..

PACIAROTTI Giuseppe, cur., 
Umori di buona terra: i luoghi della pittura di Arturo Tosi.
   
Busto Arsizio: Rovetta, 2006.

BRILLI Attilio, cur.,   
Milano e l'Europa: viaggiatori e memorie 1594-1986. 
[S.l.]: Banca popolare dell'Etruria e del Lazio, stampa 1995.

OTTINO DELLA CHIESA Angela, 
Bernardino Luini.
   
Novara: Istituto geografico De Agostini, 1956.

BALLARINI Marco, et al.,   
Storia dell'Ambrosiana. Il Settecento.   
Milano: Cariplo, c2000.

Treccani 2017: la cultura italiana.   
Roma: Istituto delle Enciclopedia italiana, stampa 2017.

I libri di Oltre lo studio sono disponibili al piano terra della biblioteca.



lunedì 25 giugno 2018

The Sage handbook of family business

Il volume raccoglie una serie di contributi redatti e curati da esperti a livello internazionale nel mondo della ricerca sulle imprese familiari in ambito accademico. Viene illustrato lo stato dell'arte della ricerca e degli studi sulla gestione delle imprese familiari, con riflessioni approfondite sulle teorie e sulle metodologie applicate. Il volume offre una visione complessiva e d'insieme sull'argomento, mediante una prospettiva multidisciplinare che riguarda le prospettive teoriche, gli elementi e le caratteristiche principali degli studi sulle imprese familiari, gli aspetti imprenditoriali e gestionali, gli studi sul comportamento organizzativo e sull'organizzazione, i metodi in uso. L'ultima sezione dell'opera raccoglie contributi sulle prospettive future e sulle possibili strade da percorrere nella ricerca sulle imprese familiari.

MELIN Leif, NORDQVIST Mattias, SHARMA Pramodita (eds.),
The Sage handbook of family business.
Los Angeles: Sage, 2014.

Accessibile
tramite password, per gli utenti abilitati. 

martedì 22 maggio 2018

The political economy of Italy's decline

L'autore analizza la situazione della politica economica italiana, evidenziando i tratti di un declino recente, in cui, nonostante la presenza delle industrie manifatturiere, la debolezza della responsabilità politica e dello stato di diritto non permettono una crescita economica adeguata. Il volume affronta l'argomento mediante alcuni spunti teorici, in particolare attraverso un'analisi della letteratura sulla teoria della crescita (Schumpeter) e della storia della politica economica attuata in Italia dall'unificazione. Vengono individuate le cause di questa spirale discendente e le possibili soluzioni (il rafforzamento della responsabilità politica, la lotta all'evasione fiscale, alla corruzione, al clientelismo).

CAPUSSELA Andrea Lorenzo,
The political economy of Italy's decline.
Oxford: Oxford U.P., 2018.

Gli argomenti del libro:
Introduction: Italy's decline, the existing interpretations, and our hypothesis; The conceptual framework: growth, institutions, and social orders; The conceptual framework: collective action, trust, culture, and ideas; Vicious circles and multiple equilibria: the spiral; Italy's social order between unification and Fascism; The formation of the republican institutions; The 'economic miracle' and an ambitious reform programme; Continuity and instability: the spiral sets in; The last four decades: the spiral unperturbed, halted, resumed.



In biblioteca
alla collocazione: L 338.94500904 CAP POL

sabato 12 maggio 2018

The social organization

Il volume raccoglie una serie di contributi sull'innovazione delle strategie di comunicazione delle imprese mediante i social media, che ridefiniscono le relazioni tra imprese e clienti. Questo influenza il modo in cui le organizzazioni economiche compiono le loro attività e pianificano le proprie strategie, percorrendo anche strade inesplorate e a volte rischiose. Nel volume, gli autori sostengono che le reti sociali su Internet e altri mezzi di comunicazione tecnologici o basati sulla rete possono contribuire al successo delle imprese, se questo tipo di comunicazione si raccorda con la cultura organizzativa e con la valorizzazione del capitale umano dell'impresa. Per dimostrare il vantaggio competitivo che potrebbero comportare i social media, il volume riprende studi sia sulla comunicazione che sulla ricerca manageriale.

MANUTI Amelia, DE PALMA Pasquale Davide (eds.),
The social organization: managing human capital through social media.
London: Palgrave Macmillan, 2016.

Accessibile
da tutti i PC in rete di ateneo
 

sabato 28 aprile 2018

Palgrave dictionary of emerging markets and transition economics

Il Palgrave dictionary of emerging markets and transition economics raccoglie una serie di contributi volti alla descrizione delle condizioni economiche e della politica economica dei paesi emergenti dell'Europa orientale e dell'Asia centrale che hanno avuto un passato lungo e piuttosto recente di economia socialista. Ogni contributo ha l'obiettivo di inquadrare il termine non solo dal punto di vista etimologico, ma mediante una descrizione del contesto economico, una discussione delle teorie elaborate e dei riferimenti al dibattito in corso. Gli articoli sono organizzati secondo una partizione di tipo contenutistico: aspetti dell'economia monetaria, istituzioni, politica economica, crescita e sviluppo, benessere. Ciascun contributo è redatto da ricercatori e docenti accademici esperti del tema ed è corredato da bibliografia specifica.

HOLSCHER Jens, TOMANN Horst (eds.),
Palgrave dictionary of emerging markets and transition economics.
London: Palgrave Macmillan, 2016.

Accessibile
da tutti i PC in rete di ateneo

lunedì 16 aprile 2018

Unconventional methodology in organization and management research

Il volume raccoglie una serie di contributi volti a descrivere alcune metodologie non convenzionali nella ricerca applicata agli studi organizzativi e manageriali. L'obiettivo non è tanto quello di creare una distinzione netta tra metodologia di ricerca definita convenzionale o tradizionale e metodi non convenzionali, ma piuttosto quello di promuovere l'utilizzo di differenti metodi per la ricerca, così da creare nuova conoscenza attraverso un approccio più flessibile e non solo formalmente definito. I metodi non convenzionali illustrati riguardano la raccolta dei dati e la selezione delle fonti, la pianificazione dell'attività di ricerca, l'impiego di nuove tecnologie. Secondo gli autori, la scelta del metodo di ricerca è fondamentale per comprendere il fenomeno che si sta studiando, pertanto l'applicazione di una metodologia più flessibile, per quanto comporti dei rischi, può produrre nuovi modi di ragionare e di redigere le informazioni recuperate. In questo modo si può evitare quello che è definito come "affaticamento da sondaggio", che comporta una reportistica e dei risultati simili a quelli già ottenuti in passato.

BRYMAN Alan - BUCHANAN David A. (eds.),
Unconventional methodology in organization and management research.
Oxford: Oxford U.P., 2018.

Gli argomenti del libro:
“Not another survey”: the value of unconventional methods; Desert island data; Using fiction in organization and management research; Innovations in unobtrusive methods; Research in extreme contexts; Making the case: a qualitative approach to studying social media documents; Netnography; Institutions under a microscope; Beyond one voice: co-constructed analytic auto-ethnography; Participant-led video diaries; Inter-organizational ethnography; Unconventional yet consequential; Path constitution analysis; Methodology matters..



In biblioteca
alla collocazione: L 658.0072 UNC

mercoledì 11 aprile 2018

Business groups in the West

Il volume offre un’opera d’insieme sui gruppi di imprese nei paesi a industrializzazione avanzata, in particolar modo sul ruolo che questo tipo di istituzione economica ha avuto nelle diverse fasi di industrializzazione nella storia economica dei singoli paesi durante il Novecento. Oltre al contesto storico e ad una literary review sul tema, nella prima parte del volume vengono individuati gli aspetti caratteristici, le tipologie organizzative, la nascita e la crescita dei grandi gruppi anche di fronte all’evoluzione del contesto economico. La seconda parte del volume raccoglie un insieme di contributi sui gruppi di imprese nei singoli paesi (Paesi europei, Stati Uniti, Australia, Canada). I casi nazionali permettono nel loro insieme di procedere ad un confronto tramite analogie e differenze riguardanti le tipologie organizzative dei gruppi di imprese oltre che la storia economica di ciascun paese. Il volume riprende il precedente The Oxford handbook of business groups (disponibile alla collocazione L 338.8 OXF), che si sofferma invece sul ruolo dei gruppi di imprese nei paesi in via di sviluppo.

COLPAN Asli M. - HIKINO Takashi (eds.),
Business groups in the West: origins, evolution, and resilience.
Oxford: Oxford U.P., 2018.

Gli argomenti del libro:
Business groups re-examined; The evolutionary dynamics of diversified business groups in the West; Politics, institutions, and diversified business groups: comparisons across developed countries; Business groups as networks; National experiences of business groups; Historical frontrunners in Europe; Catch-up nations in Europe; Western offshoots.



In biblioteca
alla collocazione: L 338.8 WES

sabato 24 marzo 2018

Researching business and management

Gli autori propongono un'opera di insieme sulla metodologia applicata alla ricerca in economia aziendale, rivolgendosi a studenti universitari e studenti di business school che intendano sviluppare competenze utili ai fini di una ricerca rigorosa nel campo. Gli autori illustrano il processo di ricerca, le fasi che guidano la focalizzazione d'ambito fino alla formulazione di una domanda di ricerca e le modalità per la definizione e la pianificazione di un progetto di ricerca. Vengono presi in considerazione anche alcuni strumenti utili nella fase iniziale del processo di ricerca (strumenti e collezioni delle biblioteche, impiego di Internet). Nella seconda parte sono descritti i metodi da attuare (ricerca quantitativa, ricerca qualitativa, studi di caso) e la loro scelta in base alla domanda di ricerca. Si passa quindi alla fase di ricerca, descrivendo le diverse azioni da svolgere: considerazioni pratiche per la conduzione della ricerca, analisi quantitativa di dati statistici, analisi multivariata, osservazione e interpretazione di informazioni di tipo qualitativo (ad esempio, interviste). Nell'ultima parte viene introdotta la fase di stesura di un report di ricerca che non solo risponda alla domanda di ricerca iniziale mediante i risultati individuati, ma che riporti una riflessione sul processo di ricerca attuato come esperienza di ricerca mediante la descrizione delle azioni attuate.

MAYLOR Harvey, BLACKMON Kate,
Researching business and management.
London: Palgrave Macmillan, 2005.

Accessibile
da tutti i PC in rete di ateneo
 

martedì 13 marzo 2018

The demographics of innovation

L'autore, docente universitario e imprenditore in Cina, riporta alcune considerazioni generali sulle conseguenze economiche dell'invecchiamento della popolazione nei paesi a industrializzazione avanzata. Nella prima parte analizza alcuni trend demografici globali, che vedono una diminuzione delle nascite nei paesi dove il reddito economico pro-capite è più alto. Secondo l'autore, l'invecchiamento della popolazione non deve essere esaminato solo sul piano previdenziale, ma anche in base alle conseguenze economiche relative ai consumi, con la relativa evoluzione dei settori industriali, e, soprattutto, in base alla diffusione e allo sviluppo di nuove imprese, oppure a processi di innovazione delle imprese esistenti. L'imprenditorialità, la capacità dei giovani imprenditori di rischiare, la flessibilità nell'acquisizione di nuove competenze, secondo l'autore, devono essere salvaguardate e favorite, soprattutto nei paesi a industrializzazione avanzata. Pertanto, l'autore nella seconda parte del volume propone l'analisi delle politiche attuate, o non attuate, da alcuni paesi (Giappone, Cina, Stati Uniti d'America, Europa, India) e volte a favorire l'imprenditorialità giovanile e l'innovazione, in relazione anche ai trend demografici di ciascun paese.

LIANG James,
The demographics of innovation: why demographics is a key to the innovation race.
Chichester: Wiley, 2018.

Gli argomenti del libro:
Global demographic trends; Demographics and innovation; Demographics and economy; Resource and environment; Public policy; The race of innovation; Japan; China; The United States of America; Europe; India; Historical competition among civilizations: an essay on transportation technology, demographics and the race of innovation.



In biblioteca
alla collocazione: L 304.6 LIA DEM

venerdì 9 marzo 2018

The Oxford handbook of Africa and economics

L'opera raccoglie diversi contributi sulle condizioni economiche e sulla politica economica riguardanti l'ampio e vario contesto africano. Gli studi, svolti e redatti da docenti accademici o da esperti provenienti dalle organizzazioni internazionali, sono organizzati in due volumi. Il primo volume tratta dei fondamenti epistemologici delle relazioni tra scienze economiche e contesto africano, soffermandosi sia sulle metodologie di ricerca impiegate che sui focus di ricerca nel campo economico-sociale (imprese, agricoltura, mercati finanziari, mercato del lavoro, famiglie, disuguaglianza, corruzione). Nel secondo volume vengono presi in considerazione gli sviluppi e le scelte di politica economica attuate in Africa mediante un'analisi macroeconomica e microeconomica, tenendo conto delle problematicità presenti e delle potenzialità da sviluppare. Gli studi presentati assumono una prospettiva principalmente economica, riprendendo però anche dinamiche afferenti al mondo più ampio delle scienze sociali, in particolare con riferimenti all'antropologia e alle scienze politiche.

MONGA Célestin, LIN Justin Yifu (eds.),
The Oxford handbook of Africa and economics.
Oxford: Oxford U.P., 2015.

Gli argomenti del libro:
Concepts; Methodological issues; Historical trajectories and economic landscape; The economics of political transformation; The macroeconomics of growth and structural transformation; Microeconomic and sectoral issues; Institutional and social economics; Old and new development players; Looking forward.



In biblioteca
alla collocazione: L 330.96 HAN

sabato 3 marzo 2018

Services and the green economy

Attraverso diversi contributi di esperti provenienti da realtà geografiche e culturali differenti, il volume si focalizza sul ruolo dei servizi e delle industrie di servizi per una transizione verso un'economia sempre più verde. Pur muovendosi nell'ambito della geografia economica ambientale, i contributi offrono una prospettiva interdisciplinare volta ad approfondire il modo in cui le imprese di servizi e le attività di servizio possono essere ritenute fondamentali ai fini della diffusione di processi economici orientati all'ambiente, nel caso ad esempio dei servizi organizzati per la formazione di smart city, della finanza attenta al settore energetico, degli strumenti per lo sviluppo economico sostenibile (certificazioni, politica locale, impiego di tecnologie). La trattazione comprende alcuni studi di caso di ricerche svolte in diversi paesi (Stati Uniti d'America, Giappone, Svezia, Germania).

JONES Andrew, et al. (eds.),
Services and the green economy.
London : Palgrave Macmillan, 2016.

Accessibile
da tutti i PC in rete di ateneo

mercoledì 28 febbraio 2018

The emergence of routines

Il volume raccoglie una serie di contributi di docenti e ricercatori accademici su casi di studio di imprese che hanno creato nuove routine organizzative, cioè schemi riconoscibili nell'organizzazione e adatti a rispondere alle istanze di cambiamento richieste dal contesto economico alle scelte in materia di innovazione e organizzazione. I casi di studio aziendale sono affrontati dal punto di vista della ricerca storico-economica; gli esempi di routines analizzati testimoniano infatti alcuni casi esemplificativi di momenti di cambiamento e innovazione lungo il Novecento, relativamente ad alcune grandi imprese (Alcoa, Motorola, Ford Motor Company, World Bank) o a imprese di dimensioni più modeste.

RAFF Daniel G. M. - SCRANTON Philip (eds.),
The emergence of routines: entrepreneurship, organization, and business history.
Oxford: Oxford U.P., 2017.

Gli argomenti del libro:
Consumer happiness and well-being; Attitude change and persuasion; Consumer prediction; Consumer emotions; Consumer neuroscience; Developmental consumer psychology; Consuming brands; Identity-signaling behavior; Coping research in the broader perspective; Power and consumer behavior; Social hierarchy, social status, and status consumption; Gift giving; Interpersonal influences in consumer psychology; Online social interaction; Taxes and consumer behavior; Moral and political identity; Consumers and healthcare; Social class and scarcity; Why should we then share? Globalization, culture, and consumer behavior.



In biblioteca
alla collocazione: L 658.406 EME

venerdì 16 febbraio 2018

Bitcoin and mobile payments

Il volume raccoglie diversi contributi di docenti universitari e di consulenti esperti in ambito di mezzi di pagamento elettronici, bitcoin e diritto delle banche. Mediante un approccio comparativo al diritto dei paesi membri dell'Unione europea, gli autori presentano un'opera interdisciplinare funzionale alla creazione di un mercato unico in Europa anche dal punto di vista "digitale", mediante l'impiego di mezzi di pagamento elettronico e della moneta elettronica. Vengono presentati sia gli aspetti più propriamente economici, in termini di competitività e di impatto sui sistemi di pagamento, sia gli elementi più rilevanti in ambito legale, come la sicurezza del pagamento, la protezione dei dati personali, il controllo del riciclaggio di denaro sporco. Il volume si rivolge a studenti e ricercatori accademici di ambito economico-giuridico.

GIMIGLIANO Gabriella (ed.),
Bitcoin and mobile payments: constructing a European Union framework.
London: Palgrave Macmillan, 2016.

Accessibile
da tutti i PC in rete di ateneo

sabato 10 febbraio 2018

Creating technology-driven entrepreneurship

Il volume raccoglie una serie di contributi di docenti e ricercatori universitari che analizzano le correnti di pensiero relative all'impreditorialità orientata all'innovazione tecnologica delle imprese. Innanzitutto vengono indagati i processi che formano imprenditori in grado di supportare e favorire l'innovazione tecnologica, a partire dall'educazione superiore, in particolar modo nelle università. Vengono anche esplorate le modalità di sviluppo dei valori e delle politiche imprenditoriali, oltre alle dinamiche relative allo sviluppo dell'imprenditoria guidata dalla tecnologia in un contesto europeo e nelle regioni emergenti.

PASSIANTE Giuseppina, ROMANO Aldo (eds.)
Creating technology-driven entrepreneurship:
foundations, processes and environments.
London: Palgrave Macmillan, 2016.

Accessibile
da tutti i PC in rete di ateneo 
o tramite password, per gli utenti abilitati, per le consultazioni da fuori dell'Ateneo. 

venerdì 2 febbraio 2018

Doing business 2018

I periodici della biblioteca comprendono l'annuario "Doing business", una pubblicazione curata dalla World Bank e dalla International Finance Corporation. Si tratta di relazioni annuali su riforme e norme introdotte dai singoli stati, attuate al fine di favorire e diffondere le attività imprenditoriali, a proposito di avviamento di impresa, finanziamenti, tassazione, necessità energetiche, permessi di costruzione, relazioni commerciali internazionali, etc. Le informazioni relative a riforme e norme attuate con risultati efficaci vengono reperite mediante indagini quantitative sulla base di analisi svolte con indicatori economici; nel 2016-2017 sono stati esaminati 190 stati in tutto il mondo, riportando miglioramenti nel quadro normativo generale in 119 economie (Doing business 2018, Reforming to create jobs, Accessibile da tutti i PC in rete di ateneo).



Accessibile
da tutti i PC in rete di ateneo 
o tramite password, per gli utenti abilitati, per le consultazioni da fuori dell'Ateneo. 
 

sabato 13 gennaio 2018

Financial deepening and post-crisis development in emerging markets

Il volume raccoglie una serie di contributi di docenti e ricercatori accademici e di professionisti esperti di finanza internazionale sulla complessità che caratterizza lo sviluppo finanziario e macroeconomico dei mercati emergenti a seguito della crisi finanziaria del 2008. In particolare, vengono indagate le condizioni di incertezza (fundamental uncertainty), dovute ad una ridefinizione delle categorie economiche e all'interpretazione incerta dei dati economico-finanziari. Il volume è suddiviso in due parti: nella prima parte sono descritte dal punto di vista macroeconomico le linee generali di sviluppo della situazione finanziaria dei paesi emergenti post crisi del 2008, influenzata dal contagio finanziario ed economico determinato dai paesi sviluppati, dalla volatilità dei prezzi, dall'accumulo di debito sovrano. Nella seconda parte si passa alla trattazione di casi di paesi specifici e regioni economiche caratteristiche, tra cui l'Africa sub-sahariana, l'Europa orientale, il Medio Oriente e il Nord Africa. Vengono indagati alcuni fenomeni tra cui la finanza dei piccoli paesi, l'industrializzazione, i cicli delle merci nell'economia globale, il debito sovrano, i flussi finanziari speculativi e le pressioni valutarie e le connessioni tra mercati finanziari e mercati reali.

GEVORKYAN Aleksandr V., CANUTO Otaviano (eds.)
Financial deepening and post-crisis development in emerging markets: current perils and future dawns.
New York: Palgrave Macmillan, 2016.

Accessibile
da tutti i PC in rete di ateneo 
 

mercoledì 10 gennaio 2018

Bloomberg Terminal

Banca dati sui mercati finanziari e sull'economia.
Contiene informazioni finanziarie correnti e storiche su singole azioni, indici di mercato, obbligazioni, monete, materie prime, prodotti derivati da tutte le borse del mondo. Offre anche schede su singole imprese, bilanci, previsioni degli analisti, notizie da tutti i mercati, interviste e presentazioni di persone rilevanti nel mondo dell'economia e della finanza. La sezione "Economic data & analysis" offre dati macroeconomici e previsioni su molti paesi.

Presentazioni in Biblioteca
Ogni mercoledì
16.00-17.30
Registrazione al banco prestiti della Biblioteca