sabato 13 giugno 2015

Unexplored dimensions of discrimination

Il volume raccoglie una serie di contributi di docenti e ricercatori universitari sul tema della discriminazione sul lavoro, con particolare attenzione alla realtà europea. Nella prima parte gli autori analizzano le differenze in termini retributivi tra uomini e donne che svolgono le medesime mansioni, prendendo in considerazione alcune cause alla base di queste differenze, come ad esempio la presenza di famiglia e bambini per le donne lavoratrici, o la tipologia di studi affrontati, soprattutto per quanto riguarda quegli indirizzi che registrano minor presenza di genere femminile in termini statistici (matematica, tecnologia, ingegneria e management). Alcuni capitoli sono dedicati ad esempi di paesi facenti parte dell'Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economici (Spagna e Italia). Nella seconda parte vengono affrontate altre tipologie di discriminazione sul lavoro in Europa, tra cui il trattamento delle diversità dal punto di vista religioso o la discriminazione nei confronti degli omosessuali. I contributi presentati sono supportati da studi empirici e sono accompagnati da tabelle e dati di tipo quantitativo.

BOERI Tito - PATACCHINI Eleonora - PERI Giovanni,
Unexplored dimensions of discrimination.
New York: Oxford U.P., 2015.

Gli argomenti del libro:
The gender gap in labor market outcomes; Gender gaps in wages and employment; Gender gaps in Spain; Gender gap in Italy; More unexplored dimensions of gender gap and college choice; Exploratory analysis for Europe: religion and physical appereance; Do employers discriminate against physical appereance and sexual preference?



In biblioteca
alla collocazione: L 331.133 UNE

mercoledì 3 giugno 2015

Handbook of research on small business and entrepreneurship

Il volume offre una visione complessiva sullo studio e i possibili sviluppi della ricerca sull'imprenditorialità applicata alle piccole e medie imprese di diversi settori. Vengono presi in esame i metodi applicati e anche le metodologie impiegate da discipline non afferenti al mondo del management, ma che si occupano comunque di imprenditorialità, come la psicologia o la sociologia. La prima parte introduce l'argomento dal punto di vista teorico, ad esempio affrontando la terminologia utilizzata negli studi relativi all'imprenditorialità, oppure entrando nello specifico di alcuni aspetti, come nel caso dell'applicazione della teoria della probabilità alle decisioni nelle attività gestionali. La seconda parte descrive le metodologie, i paradigmi e i metodi sfruttati, a partire da come condurre una literary review a seconda degli aspetti che si vogliono affrontare, oppure tenendo conto degli approcci all'argomento ripresi da altre dicipline, attraverso ad esempio alle relazioni tra sociologia e imprenditorialità (per le questioni di genere o di etnia) o tra psicologia e imprenditorialità (il ruolo della personalità). La prospettiva multi-disciplinare prosegue nella terza parte, mentre nella quarta si affronta l'educazione e l'insegnamento dell'imprenditorialità. Infine, nell'ultima parte vengono descritte alcune applicazioni della ricerca sull'imprenditorialità per le piccole e medie imprese, come nel caso delle imprese familiari, o di specifici settori (fashion), o per specifici aspetti gestionali (responsabilità sociale).

CHELL Amelie F. - KARATAS-OZKAN Mine (eds.),
Handbook of research on small business and entrepreneurship .
Cheltenham, UK; Northampton, MA: Elgar, 2014.

Gli argomenti del libro:
Notes towards a theory of entrepreneurial possibility; Multi-level approaches to entrepreneurship and small business research; Theorising entrepreneurship; The Critical Incident Technique; Gender, ethnicity and social entrepreneurship; Mathematics and entrepreneurship research; Behavior of entrepreneurs; Human resource management and entrepreneurship; Entrepreneurship education; Entrepreneurial innovation in science-based firms; Developing entrepreneur networks in the creative industries.



In biblioteca
alla collocazione: L 338.04 HAN