giovedì 21 aprile 2016

The new geography of capitalism

L'autore esamina le conseguenze su produzione, sistemi finanziari e welfare state della crisi economica e finanziaria globale iniziata nel 2007, secondo le prospettive della geografia economica e tenendo conto dei cambiamenti avvenuti nella finanza internazionale. I sistemi finanziari vengono descritti dal punto di vista dell'intergrazione economica internazionale, tenendo però in considerazione le singole specificità, ad esempio nel confronto tra Stati Uniti d'America e Germania. Viene inoltre trattata la geografia economica della produzione, che, pur di fronte ai processi di internazionalizzazione e di integrazione economica, considera la produzione globale come un insieme di singoli sistemi regionali di produzione e di scambio. Vengono inoltre esaminate le politiche nazionali relative al trattamento delle pensioni, riportando alcuni esempi (Francia, Regno Unito e Paesi Bassi), e ricollegandoli alle connessioni tra fondi pensione e finanza internazionale.

DIXON Adam D.,
The new geography of capitalism: firms, finance, and society.
Oxford: Oxford U.P., 2014.

Gli argomenti del libro:
The geography of finance; One world of production?; Variegated capitalism and firm; Comparing financial systems in a global economy; Financialization and the welfare state; Corporate transformation and employee pensions; The global financial crisis and beyond.



In biblioteca
alla collocazione: L 330.9 DIX NEW

venerdì 15 aprile 2016

Handbook of regional science

Il volume si presenta come un documento di sintesi molto ampio sulle scienze che si occupano delle caratteristiche, delle dinamiche e delle problematicità di realtà locali e regionali, raccogliendo una serie di contributi di studiosi provenienti dal mondo accademico. L'approccio complessivo risulta essere multi-disciplinare, passando dai metodi della geografia economica allo studio del mercato del lavoro, dall'econometria fino ad un'analisi di tipo statistico-matematica. Vengono toccati molteplici argomenti, organizzati in nove sezioni. In particolare, la prima sezione si occupa del mercato del lavoro in ambito locale e delle conseguenze delle migrazioni sulle opportunità di lavoro. La seconda e la terza sezione sono dedicate allo studio dello sviluppo economico locale, riportandone le principali teorie e modelli e concentrandosi sul ruolo dell'innovazione tecnologica, gestionale e delle conoscenze. La quarta sezione riporta lo stato dell'arte degli studi di geografia economica, mentre quella successiva raccoglie contributi riguardanti le relazioni interregionali, ad esempio tenendo conto anche dei trasporti. Si passa poi allo studio delle risorse naturali disponibili e, infine, agli studi statistici ed econometrici.

FISCHER Manfred M., NIJKAMP Peter (eds.)
Handbook of regional science.
Berlin; Heidelberg: Springer, 2014.

Gli argomenti del libro:
Regional housing and labor markets; Regional economic growth; Innovation and regional economic development; New economic geography and evolutionary economic geography; Location and interaction; Environmental and natural resources; Spatial analysis and geocomputation; Spatial statistics; Spatial econometrics.



Ebook consultabile
da tutti i PC in rete di ateneo 
o tramite password, per gli utenti abilitati, per le consultazioni da fuori dell'Ateneo.