mercoledì 10 ottobre 2018

Nobel per l'economia 2018

Il Nobel per l'economia 2018 è stato assegnato a:
- William D. Nordhaus, professore a Yale, "per l'integrazione del cambiamento climatico nell'analisi macroeconomica di lungo periodo";
- Paul M. Romer, professore presso la Stern School of Business della New York University e precedentemente Chief Economist della World Bank, "per l'integrazione delle innovazioni tecnologiche nell'analisi macroeconomica di lungo periodo".


In biblioteca puoi trovare alcune loro pubblicazioni e puoi accedere ad articoli e working paper da loro pubblicati.

William D. Nordhaus
- Working paper pubblicati dall'autore per National Bureau of Economic Research
- Articoli accessibili tramite Discovery LIUC
- Bibliografia delle sue pubblicazioni in Repec

Paul M. Romer
- Working paper pubblicati dall'autore per National Bureau of Economic Research
- Articoli accessibili tramite Discovery LIUC
- Bibliografia delle sue pubblicazioni in Repec

Pubblicazioni consultabili
da tutti i PC in rete di ateneo o tramite password, per gli utenti abilitati, per le consultazioni da fuori dell'Ateneo.


giovedì 27 settembre 2018

The Palgrave handbook of knowledge management

Il volume presenta uno sguardo d'insieme nel campo del knowledge management attraverso diversi contributi redatti da esperti sul tema e provenienti da molteplici aree disciplinari, conferendo una prospettiva multidisciplinare all'opera. I contributi della prima parte indagano la metodologia di ricerca e lo stato dell'arte degli studi sul knowledge management. Gli argomenti trattati nelle parti successive riguardano i sistemi informativi e le tecnologie dell'informazione, ma comprendono anche temi correlati al knowledge management, come l'apprendimento organizzativo, l'innovazione, la sostenibilità, l'etica della gestione e delle attività economiche, la gestione dei conflitti e delle diversità in contesti multiculturali.

SYED Jawad (ed.),
The Palgrave handbook of knowledge management.
Basingstoke: Palgrave Macmillan, 2018.

Accessibile
da tutti i PC in rete di ateneo 
o tramite password, per gli utenti abilitati, per le consultazioni da fuori dell'Ateneo. 
 

mercoledì 29 agosto 2018

L'impresa di diventare digitale

Il volume raccoglie alcuni contributi di docenti universitari ed esperti sul tema dell'innovazione tecnologica e delle conseguenze che questo processo comporta sull'organizzazione e sulla gestione delle imprese. In particolare, gli autori si soffermano sulle dinamiche in atto nei contesti di domanda-offerta, consumo, sharing economy e industry 4.0 e su ciò che queste dinamiche richiedono in termini di competenze, organizzazione e strategia nei modelli di business. Alcuni contributi si soffermano anche sulla gestione delle informazioni e alla loro sicurezza.

BOCCARDELLI Paolo - IACOVONE Donato (a cura di.),
L'impresa di diventare digitale: come la rivoluzione tecnologica sta influenzando la gestione di impresa.
Bologna: Il mulino, 2017.

Gli argomenti del libro:
Il contesto digitale e il nuovo modello di consumo; Il ruolo centrale delle informazioni nel nuovo paradigma economico; La trasformazione dell'offering abilitata dalla rivoluzione digitale; Le nuove opportunità per il go-to-market e il ruolo della customer experience; Il nuovo paradigma del modello operativo; Le competenze digitali e le implicazioni organizzative; L'evoluzione del business model dettata dalla digital disruption; Il mercato della sharing economy; le smart cities come elemento abilitante; La cyber security.



In biblioteca
alla collocazione: L 658.4062 IMP

martedì 24 luglio 2018

The Palgrave handbook of creativity at work

L'handbook raccoglie una serie di contributi sul ruolo della creatività nelle organizzazioni e nell'ambiente di lavoro. La prima parte introduce l'argomento, descrivendo le principali direzioni teoriche del dibattito e della ricerca sul campo, oltre agli studi delle modalità con cui la creatività viene messa in pratica sul lavoro. Questo aspetto viene approfondito nella seconda parte, dove vengono proposte alcune indagini che prendono spunto da casi di studio specifici (creatività e relazioni sociali, uso del web, relazioni tra creatività e benessere sul lavoro). La terza parte muove un'analisi delle industrie definite creative (imprese artistiche e di intrattenimento, ma anche università e altre istituzioni del mondo dell'educazione), per passare ad una definizione dell'importanza della creatività anche in altri settori. L'ultima parte affronta alcuni aspetti legati alla creatività, come l'innovazione, l'impiego dei mezzi di comunicazione, la sostenibilità e l'etica.

MARTINE Lee - WILSON Nick (eds.),
The Palgrave handbook of creativity at work.
Basingstoke: Palgrave Macmillan, 2018.

Accessibile
da tutti i PC in rete di ateneo
 

mercoledì 18 luglio 2018

Cross-cultural knowledge management

Il volume raccoglie una serie di contributi riguardanti le modalità di gestione della conoscenza in contesti interculturali, molto frequenti nell'internazionalizzazione economica. Nei contributi emerge come gli obiettivi della condivisione di conoscenza in contesti multiculturali dovrebbero essere la comunicazione, la gestione dei conflitti, lo sviluppo di creatività per la nascita di nuove idee e per la costruzione di nuova conoscenza. Vengono esaminati anche gli ostacoli, le tensioni nel processo decisionale e le difficoltà dovute alle differenze culturali dei singoli individui o dei gruppi di persone, con particolare riferimento alle attività economiche nei paesi in via di sviluppo. Gli autori uniscono la teoria a studi di caso svolti su diverse tipologie di organizzazioni, attraverso prospettive pluridisciplinari (management, sociologia, psicologia).

DEL GIUDICE Manlio - CARAYANNIS Elias G. - DELLA PERUTA Rosa Maria (eds.),
Cross-cultural knowledge management:
fostering innovation and collaboration inside the multicultural enterprise.
New York: Springer, 2012.

Accessibile
da tutti i PC in rete di ateneo