giovedì 7 febbraio 2019

The economics of entrepreneurship

Seconda edizione aggiornata. Rappresenta, attraverso una sintesi scientifica, l'apporto delle discipline economiche alla comprensione del tema dell'imprenditorialità, sia dal punto di vista della riflessione teorica che dal punto di vista dei risultati della ricerca empirica più recente. Le tematiche affrontate comprendono nella prima parte un'analisi dei fattori che incidono sulla scelta imprenditoriale, a livello individuale, regionale e macroeconomico, con attenzione specifica alla dimensione di genere, a quella etnica e al fenomeno dell'immigrazione. La seconda parte si concentra sul tema delle diverse forme del finanziamento dell'iniziativa imprenditoriale (debito bancario, venture capital, microcredito, crowdfunding...) e sulla relazione ricchezza e imprenditorialità. La terza parte approfondisce l'analisi della performance dell'azione imprenditoriale, sia a livello individuale che di sistema. L'ultima parte prende in considerazione il ruolo dell'attore pubblico, dalla regolamentazione, agli incentivi, alle politiche di mercato e del lavoro.

PARKER Simon C.,
The economics of entrepreneurship.
2nd ed.
Cambridge [etc.]: Cambridge U.P., 2018.

Gli argomenti del libro:
Individual-level theories of entrepreneurship; Regional and macroeconomic level theories of entrepreneurship; Empirical methods in entrepreneurship research; Individual level determinants of entrepreneurship; Evidence on regional and macro-level determinants of entrepreneurship; Ethnic entrepreneurship and immigration; Female entrepreneurship; Debt finance for entrepreneurial ventures; Venture capital and business angel finance; Other sources of entrepreneurial finance; Wealth and entrepreneurship; Entrepreneurial venture growth; Rent-seeking, entrepreneurial effort and employment creation; Entrepreneurs' incomes and returns to human capital; Innovation; Venture survival and entrepreneurial exit; Principles of entrepreneurship policy; Finance and innovation policies; Regulation; Taxation, entrepreneurship support programmes and indirect government policies.



In biblioteca
alla collocazione: L 338.04 PAR ECO

mercoledì 6 febbraio 2019

I consumi

Il ventisettesimo volume della collana Annali della Storia d'Italia affida a due docenti universitari, Stefano Cavazza ed Emanuela Scarpellini, il compito di reclutare specialistici di vari campi per rappresentare al meglio la storia dei consumi in Italia. Nella prima parte viene analizzato il consumo come fenomeno sociale, la sua correlazione con la politica e gli aspetti etici e filosofici. Dopo una panoramica sui consumi dell'Italia preunitaria, nelle sezione successive, trovano spazio saggi dedicati alle varie tipologie di consumo, dalle più comuni come alimentazione, abbigliamento, turismo e trasporto, alle più attuali come servizi sanitari, prodotti sostenibili, prodotti e servizi legati alla cura degli animali da compagnia (pet care). Viene dedicata una parte specifica ai consumi culturali (libri, teatro, opere cinematografiche, fotografia) e digitali (smartphone, commercio elettronico). Non mancano, infine, riflessioni sulla distribuzione e sulla pubblicità.

CAVAZZA Stefano - SCARPELLINI Emanuela (a cura di),
I consumi.
(Storia d'Italia. Annali, 27).
Torino: Einaudi, 2018.

Gli argomenti del libro:
La rivoluzione dei consumi in Italia; Forme del consumatore; Nuove visioni del consumo; Distribuzione e consumatori; Consumi culturali e digitali.



In biblioteca
alla collocazione: L 339.470945 CON

martedì 8 gennaio 2019

Handbook of marketing decision models

Il volume presenta un'opera d'insieme volta a descrivere i modelli decisionali per il marketing, tenendo conto della molteplicità settoriale in cui sono applicati e dell'evoluzione continua delle tecnologie dell'informazione impiegate nel campo. Il capitolo introduttivo propone una descrizione dello stato dell'arte degli studi sui modelli decisionali e i possibili sviluppi; i restanti contributi sono dedicati a specifici aspetti metodologici (modellazione strutturale, dinamiche di apprendimento, modellazione della scelta) oppure ai modelli decisionali riguardanti soggetti specifici del marketing, tra cui la gestione delle relazioni e della fedeltà dei clienti, la pubblicità sul web, la progettazione di siti web, l'impiego di social media e social network nel marketing.

WIERENGA Berend, VAN DER LANS Ralf (eds.),
Handbook of marketing decision models.
Cham: Springer, c2017.

Accessibile
Vedi il libri in rete di ateneo 
o tramite password, per gli utenti abilitati, per le consultazioni da fuori dell'Ateneo. 

martedì 11 dicembre 2018

The Palgrave handbook of age diversity and work

Il volume raccoglie una serie di contributi sulle differenze d'età sul lavoro, proponendo alcuni studi che permettono una visione d'insieme attraverso punti di vista afferenti a diverse discipline (management, sociologia, psicologia, scienza dell'organizzazione), ma soprattutto alla gestione del personale. Gli autori presentano le differenziazioni per fasce d'età (millenials, giovani, lavoratori adulti, lavoratori anziani) e si soffermano su diverse tematiche: condizioni di lavoro, retribuzioni, relazioni interpersonali, gestione del personale a seconda dell'età, discriminazioni per via dell'età, etc. Per ciascuna fascia d'età vengono affrontati argomenti specifici, come la pianificazione del ritiro e l'accompagnamento alla pensione per i lavoratori più anziani, o la situazione del mercato del lavoro per i più giovani. Alcuni contributi si focalizzano su determinati contesti nazionali (Europa, Canada, Gran Bretagna) o settoriali.

PARRY Emma - MCCARTHY Jean (eds.),
The Palgrave handbook of age diversity and work.
Basingstoke: Palgrave Macmillan, 2017.

Accessibile
da tutti i PC in rete di ateneo 
o tramite password, per gli utenti abilitati, per le consultazioni da fuori dell'Ateneo. 
 

giovedì 15 novembre 2018

Handbook of personal and organizational transformation

Il volume raccoglie una serie di contributi sul cambiamento organizzativo e sulla trasformazione dei singoli individui all'interno delle organizzazioni ai fini di una trasformazione globale. I contributi prendono spunto dalla letteratura tradizionale sulla cultura organizzativa, sulla leadership e sulla gestione del cambiamento, ma presentano anche i possibili sviluppi e la letteratura d'avanguardia sull'argomento. L'opera è organizzata in quattro parti: la trasformazione personale nei contesti organizzativi (autoconsapevolezza, identità, conoscenza di se stessi, etc.), la trasformazione a livello dirigenziale e di leadership, la trasformazione nei gruppi, la trasformazione dell'organizzazione e la trasformazione nella gestione dell'educazione. L'ultima parte riporta alcuni studi di caso.

NEAL Judi (ed.),
Handbook of personal and organizational transformation.
Cham: Springer, 2018.

Accessibile
da tutti i PC in rete di ateneo 
o tramite password, per gli utenti abilitati, per le consultazioni da fuori dell'Ateneo. 
 

mercoledì 10 ottobre 2018

Nobel per l'economia 2018

Il Nobel per l'economia 2018 è stato assegnato a:
- William D. Nordhaus, professore a Yale, "per l'integrazione del cambiamento climatico nell'analisi macroeconomica di lungo periodo";
- Paul M. Romer, professore presso la Stern School of Business della New York University e precedentemente Chief Economist della World Bank, "per l'integrazione delle innovazioni tecnologiche nell'analisi macroeconomica di lungo periodo".


In biblioteca puoi trovare alcune loro pubblicazioni e puoi accedere ad articoli e working paper da loro pubblicati.

William D. Nordhaus
- Working paper pubblicati dall'autore per National Bureau of Economic Research
- Articoli accessibili tramite Discovery LIUC
- Bibliografia delle sue pubblicazioni in Repec

Paul M. Romer
- Working paper pubblicati dall'autore per National Bureau of Economic Research
- Articoli accessibili tramite Discovery LIUC
- Bibliografia delle sue pubblicazioni in Repec

Pubblicazioni consultabili
da tutti i PC in rete di ateneo o tramite password, per gli utenti abilitati, per le consultazioni da fuori dell'Ateneo.


giovedì 27 settembre 2018

The Palgrave handbook of knowledge management

Il volume presenta uno sguardo d'insieme nel campo del knowledge management attraverso diversi contributi redatti da esperti sul tema e provenienti da molteplici aree disciplinari, conferendo una prospettiva multidisciplinare all'opera. I contributi della prima parte indagano la metodologia di ricerca e lo stato dell'arte degli studi sul knowledge management. Gli argomenti trattati nelle parti successive riguardano i sistemi informativi e le tecnologie dell'informazione, ma comprendono anche temi correlati al knowledge management, come l'apprendimento organizzativo, l'innovazione, la sostenibilità, l'etica della gestione e delle attività economiche, la gestione dei conflitti e delle diversità in contesti multiculturali.

SYED Jawad (ed.),
The Palgrave handbook of knowledge management.
Basingstoke: Palgrave Macmillan, 2018.

Accessibile
da tutti i PC in rete di ateneo 
o tramite password, per gli utenti abilitati, per le consultazioni da fuori dell'Ateneo. 
 

mercoledì 29 agosto 2018

L'impresa di diventare digitale

Il volume raccoglie alcuni contributi di docenti universitari ed esperti sul tema dell'innovazione tecnologica e delle conseguenze che questo processo comporta sull'organizzazione e sulla gestione delle imprese. In particolare, gli autori si soffermano sulle dinamiche in atto nei contesti di domanda-offerta, consumo, sharing economy e industry 4.0 e su ciò che queste dinamiche richiedono in termini di competenze, organizzazione e strategia nei modelli di business. Alcuni contributi si soffermano anche sulla gestione delle informazioni e alla loro sicurezza.

BOCCARDELLI Paolo - IACOVONE Donato (a cura di),
L'impresa di diventare digitale: come la rivoluzione tecnologica sta influenzando la gestione di impresa.
Bologna: Il mulino, 2017.

Gli argomenti del libro:
Il contesto digitale e il nuovo modello di consumo; Il ruolo centrale delle informazioni nel nuovo paradigma economico; La trasformazione dell'offering abilitata dalla rivoluzione digitale; Le nuove opportunità per il go-to-market e il ruolo della customer experience; Il nuovo paradigma del modello operativo; Le competenze digitali e le implicazioni organizzative; L'evoluzione del business model dettata dalla digital disruption; Il mercato della sharing economy; le smart cities come elemento abilitante; La cyber security.



In biblioteca
alla collocazione: L 658.4062 IMP

martedì 24 luglio 2018

The Palgrave handbook of creativity at work

L'handbook raccoglie una serie di contributi sul ruolo della creatività nelle organizzazioni e nell'ambiente di lavoro. La prima parte introduce l'argomento, descrivendo le principali direzioni teoriche del dibattito e della ricerca sul campo, oltre agli studi delle modalità con cui la creatività viene messa in pratica sul lavoro. Questo aspetto viene approfondito nella seconda parte, dove vengono proposte alcune indagini che prendono spunto da casi di studio specifici (creatività e relazioni sociali, uso del web, relazioni tra creatività e benessere sul lavoro). La terza parte muove un'analisi delle industrie definite creative (imprese artistiche e di intrattenimento, ma anche università e altre istituzioni del mondo dell'educazione), per passare ad una definizione dell'importanza della creatività anche in altri settori. L'ultima parte affronta alcuni aspetti legati alla creatività, come l'innovazione, l'impiego dei mezzi di comunicazione, la sostenibilità e l'etica.

MARTINE Lee - WILSON Nick (eds.),
The Palgrave handbook of creativity at work.
Basingstoke: Palgrave Macmillan, 2018.

Accessibile
da tutti i PC in rete di ateneo
 

mercoledì 18 luglio 2018

Cross-cultural knowledge management

Il volume raccoglie una serie di contributi riguardanti le modalità di gestione della conoscenza in contesti interculturali, molto frequenti nell'internazionalizzazione economica. Nei contributi emerge come gli obiettivi della condivisione di conoscenza in contesti multiculturali dovrebbero essere la comunicazione, la gestione dei conflitti, lo sviluppo di creatività per la nascita di nuove idee e per la costruzione di nuova conoscenza. Vengono esaminati anche gli ostacoli, le tensioni nel processo decisionale e le difficoltà dovute alle differenze culturali dei singoli individui o dei gruppi di persone, con particolare riferimento alle attività economiche nei paesi in via di sviluppo. Gli autori uniscono la teoria a studi di caso svolti su diverse tipologie di organizzazioni, attraverso prospettive pluridisciplinari (management, sociologia, psicologia).

DEL GIUDICE Manlio - CARAYANNIS Elias G. - DELLA PERUTA Rosa Maria (eds.),
Cross-cultural knowledge management:
fostering innovation and collaboration inside the multicultural enterprise.
New York: Springer, 2012.

Accessibile
da tutti i PC in rete di ateneo